Le stoffe ballerine chicchierine

15731963_750376341785737_4458104528132231539_o.jpg

Il laboratorio più inusuale… con Catia stavo decidendo che tipo di laboratorio costruire, mentre stavano chiacchierando e preparando ci bussano alla porta e arriva la nostra amica Doda che ci dà una busta con tanti ritagli di stoffa… noi felicissime, la svuotiamo, sul tavolo dove vi erano cartoncini, pennarelli, colle varie, pennelli.

La musica che ci accompagnava per darci l’ispirazione del momento era la canzone dei Gipsy King volare. E quel giorno veramente abbiamo volato. Un volo pindarico fatto di stoffe e fili colorati…

Mentre la musica andava ad un certo punto sotto i nostri occhi è successa la magia del momento, ci siamo trovate avvolta da una spirale di fili colorati il primo a dar vita alla danza è stato il rosso, a seguire arancione, giallo, verde, blu, viola… Io e Catia ci guardavamo incredule dello scenario.

Si era creata la magia vera e propria Catia gli dicevo per favore dammi un pizzicotto e lei che mi rispose: non ci posso credere i fili danzano. Poi piano piano la spirale si allontana e danno spazio alle stoffe. Dal centro del tavolo si alza la stoffa con tutti i fiorellini, poi la cravatta, la cerniera e di seguito tutte le stoffe prendono forma. Volteggiano nell’aria leggere leggere per poi ritornare con la loro morbidezza su tavolo ogniuno di loro prende un pennarello, o un pennello e ballano. Tutto nel nostro laboratorio prende forma… e noi due che ci guardavano e dicevano nooo con un certo stupore negli occhi…

Ad certo punto una voce che ci diceva: Grazie Grazie Grazie. Noi sempre più stupide, e con una voce tremolante abbiamo risposto: E di cosa? La voce rispose: di averci ridato una nuova vita.

Questa mattina quando Doda ci ha messo nella busta pensavamo di finire nella pattumiera e poi nell’inceneritore ma non è stato così, quando abbiamo visto, noi vediamo e sentiamo, che prendeva le chiavi della macchina e ci ha messo nel sedile posteriore abbiamo subito pensato e vai facciamo una gita chissà dove ci porta?

Che bello, fin quando siamo arrivati sul vostro tavolo, e ci state dando una seconda, terza vita. Tra di noi non ci conoscevamo abbiamo fatto amicizia e stiamo facendo questo viaggio, alcuni di noi facevano parte di un guardaroba di vestiti, altre erano tende, altre tovaglie insomma veniamo da mondi e situazioni diverse e ci siamo ritrovati tutti insieme nel laboratorio di Doda in cima alla collina… e mentre lei lavorava su come riutilizzare la stoffa noi facevamo a gare e gli dicevamo dai dai prendi me io ci sto bene con questa accoppiata di colore, guarda come posso stare bene così colì ecc..

Poi quando ci siamo resi conto che parte delle stoffe per le sue creazioni lei le aveva adoperate ci è venuta un po’ di paura e ci chiedevamo fino a questa mattina che fine avremmo fatto. Sapete lei parlava con noi, la consideravamo la nostra amica, nel momento che creava qualcosa parlava con l’anima di quel filo, stoffa o altro e vi assicuro che il dialogo che s’instaura è qualcosa di magico non potete credere a quello che si crea… un dialogo da favola… Quando la sera le luci del laboratorio si spengevano noi ballavamo, danzavamo insomma ci divertivamo e davamo un senso a tutto quello che facevamo.

E ora abbiamo capito che anche qui possiamo fare la stessa cosa e tutte insieme hanno iniziato a cantare VOLARE OH OH… CANTARE OH OH.. NEL BLU DIPINTO DI BLU FELICE DI STARE NEL VOSTRO LABORATORIO OH OH…

Io e Catia sempre più incredule sembra di essere dentro ad una favola questo è quello che accade quando alle cose gli diamo sempre una vita nuova.

Ogni cosa in natura ha un cuore che pulsa dalle stoffe, alla tavola dove mangiamo, tutto intorno a noi è energia vivente ma spesso noi non lo sappiamo…

Cerchiamo di rispettare le cose che abbiamo per poi viverle come cose vivente per fluttuare leggeri nella vita di tutti i giorni partendo dai noi stessi, dai nostri vestiti, e dai colori che indossiamo per vivere una vita a colori legata al rispetto delle cose che ci circondano

Elisa & Catia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...