Villaggio di Babbo Natale

15403593_742495052573866_9187361832379245449_o
Questa volta siamo salite sul tappeto volante della nostra maga della creatività e per incanto ci siamo trovate con il nostro laboratorio creativo nel mercato natalizio di Formello proprio sotto un albero di natale tutto adornato con luci e palline…
Arrivate nel centro della piazza del paese la nostra maga ci invita a scendere e ci dice: ora chiudete gli occhi e lei con la sua bacchetta conta 1 2 3 Puff e per incanto stand montato con i tavoli pronti ad accogliere i bambini.
I colori, matite colorate, pennarelli, pennarelli ad acqua sono tutti pronti per far divertire giocando con la fantasia…
Abbiamo tagliato i cartoncini preparato le stoffe per creare i propri autoritratti… Insomma è tutto pronto per dar vita a due giorni di Super Creatività all’aperto…
I bambini iniziano ad arrivare la musica è pronta e sulle note della vecchia fattoria dove non c’è più Tobia la ma sua zia Maria i bambini si avvicinano si siedono sulle seggioline iniziano c’è chi ha scelto il classico mandala per colorarlo e incollarci la stoffa con i glitter (anche i nostri ritagli di stoffa hanno una loro storia che presto vi racconterò), chi il mandala ad acqua, si prepara la stoffa e poi si appoggia su una base e con i pennarelli ad acqua s’inizia a disegnare.
Il bambino è lasciato libero di esprimersi senza margini da rispettare Sono Senza Regole…una volta finito il disegno si lasciano cadere delle goccie d’acqua sul disegno e qui di nuovo interviene la nostra maga il colore si espande e prende diverse forme… i disegni o le macchie di colore che vengono fuori sono bellissime ed ognuno esprime le potenzialità del bambino…
Ma in tutto questo il nostro laboratorio continuo sono circa le ore 18 di sabato si avvicina una mamma e ci chiede cosa potete far fare a mio figlio di 12 anni? Rispondo l’autoritratto gli viene spiegato com’è il procedimento… gli facciamo chiudere gli occhi e lo guidiamo in una piccoloa meditazione… lui ri apre gli occhi e inizia… prendere un pennarello e comincia il suo disegno poi con molta accortezza sceglie le stoffe ritaglia e incolla nei minimi particolari. Scrivere non è come vivere quel momento Io e Catia l’abbiamo osservato per tutto il tempo e vedere come questi bambini /adolescenti esprimono la loro creatività è veramente un viaggio interiore e ti accorgi ogni volta delle sovastrutture che noi adulti abbiamo. Dico questo perchè nel momento che gli è stato proposto come laboratori l’autoritratto l’adulto ha subito detto ma come può farsi un autoritratto senza uno specchio? A loro basta veramente poco chiudere gli occhi e immagginarsi e l’autoritratto prende forma…
Lavorare con loro ti rendi sempre più consapevole che sono dei piccoli maestri e ogni volta vi ringraziamo per gli insegnamenti che ci date… Al prossimo laboratorio!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...